topblock.png

Trentesimo anniversario dell'Associazione

Serata memorabile per il trentesimo anniversario dell'Associazione Ex Allievi Cavour presso la società del WHIST

Questa sera, 11 dicembre 2021, con grande curiosità e soddisfazione di tutti, siamo approdati alla società del Whist, nonché Accademia Filarmonica, fusa con questa nel 1947, sentendoci quasi all'epoca dell'eminente politico da cui il nome del nostro liceo. Come aveva preannunciato il nostro Presidente “andremo dove tutto è cominciato in fondo anche per noi cavourrini”.

Certo, le differenze son tante: non carrozze, ma automobili, abbigliamento elegante, ma senza crinoline, cellulari, di cui all'epoca non si poteva nemmeno immaginare un'eventuale esistenza. Ma, varcato l'elegante portone, ci siamo trovati davanti ad uno scalone dotato di passatoia rossa e ci siamo immersi nell'atmosfera secentesca. Inizialmente nato come ritrovo per giocare a whist e scacchi, ben presto diventò il punto d'incontro della più alta aristocrazia torinese, dove poter conversare, giocare, leggere libri e giornali, pranzare, ma soprattutto per far crescere un gruppo “per fare politica”.

Percorso un lungo corridoio, siamo arrivati in una sala con boiserie. Mi sono sentita all'interno di un club "very british", da cui certo fu ispirato Cavour quando lo fondò nel 1841, naturalmente per soli uomini! Altra differenza: questa sera noi signore non soltanto siamo tollerate, anzi molto gradite! Siamo così passati in sale elegantissime, ricche di stucchi, incontrando il nostro amatissimo Presidente, che ci ha detto che dopo il ricco aperitivo, ci sarebbe stata una sorpresa: saremmo stati nel grande salone e non avremmo avuto un solo piatto caldo, come sembrava tempo fa, ma una ricca cena vera e propria. Peccato, però non poter fotografare nulla. Qualcuno, che non aveva capito, ha osato ed è stato subito redarguito. Per di più, il locale era tutto per noi. Aperitivo sontuoso, cena ancora di più, se è possibile.

Apoteosi al momento del dessert, gustato in simpatica e divertente compagnia. Credo di avere anche trovato un cugino alla lontana, di cui sarei parente acquisita. Che volere di più? Sono felice di aver frequentato il Cavour, non solo per quello che ho avuto allora, in termini di cultura e di compagni di scuola, io che sarei voluta andare al liceo linguistico, molto più riduttivo, ma anche di tutto quello che ricevo ora, come persone, come gite, come ambienti. E quale miglior occasione per festeggiare i 30 anni dalla nascita dell'Associazione ex allievi? Più che ringraziare pubblicamente il nostro Presidente ed il direttivo, ovviamente me esclusa, non saprei proprio cos'altro fare!

Fernanda Paciello


 

Scarica il file Clicca qui per scaricare la relazione

Statistiche

Tot. visite contenuti : 354595